p

Ceramiche artistiche
Ricciardelli Liliana

via S. Lucia n. 77 -48018 Faenza (Ra) - Italy- 
Cell. 339-8132443 Tel-fax. 0546-32426
e.mail: liliana.ricciardelli@libero.it

P.IVA  00895950392
Associato Ente Ceramica 




h

Faenza e la ceramica


Sito del comune di Faenza - http://www.comune.faenza.ra.it/

Pro loco - IAT Faenza - Voltone della Molinella, 2 - Tel. 0546.25231
http://www.prolocofaenza.it/

Faenza o Faience sinonimo di ceramica

La storia della ceramica ha origini antichissime, tali da confondersi con quelle stesse dell'uomo. È una storia di una attività dell'uomo fondamentalmente gelosa ed appartata, costituita da un ripetersi di conoscenze tecniche, gestualità e materiali, ma anche perdite e recuperi periodici e costanti delle tradizionali pratiche di lavoro ma anche storia di scoperte, di novità. Scoperte e riscoperte sia di oggetti d'uso più svariato sia di opere d'arte, da parte di umili ed anonimi artigiani e di celebri artisti.

Faenza è sinonimo nel modo di ceramica (maiolica), ma è, ancor prima, la città dove questa antichissima arte si è tramandata con continuità fino ad oggi.

La produzione storica delle maioliche faentine è riconosciuta ovunque nel mondo come uno dei momenti più alti della creatività artistica espressa con materiale ceramico. Questa tradizione è nata da una felice convergenza di situazioni favorevoli: il terreno del luogo ricco di argille, la persistenza nei secoli di rapporti politici e commerciali con la vicina Toscana ( in particolare con Firenze) e una grande sensibilità e attitudine verso questa forma d’arte.



Ente Ceramica (http://www.enteceramica.it/)

Associazione fondata nel 1977 per tutelare il marchio della ceramica di Faenza, essa è oggi finalizzata alla promozione e valorizzazione, sia in Italia che all'estero, della produzione di settore, artistica, artigianale, di design. Ad essa aderiscono artigiani, artisti ceramisti e cultori della ceramica.


Il logo dell'Ente Ceramica


Da vedere

Piazza della Libertà - Piazza del Popolo

Le presenze architettoniche più insigni di Faenza sono concentrate nelle due piazze principali contigue: Piazza del Popolo, delimitata da due scenografiche ali porticate a doppio ordine, e Piazza della Libertà.

Nella Piazza della Libertà padroneggia la Cattedrale del XV sec., una delle più alte espressioni dell’arte rinascimentale in Romagna, di chiara influenza toscana. disegnata da Giuliano da Maiano . Il paramento marmoreo della facciata è rimasto incompiuto. L’interno, a tre navate, con riferimenti evidenti al S. Lorenzo fiorentino del Brunelleschi, custodisce numerose opere d’arte del periodo rinascimentale, soprattutto sculture, tra cui le due arche di S. Terenzio e S. Emiliano di scuola toscana del Quattrocento, e l’arca di S. Savinio, forse scolpita a Firenze da Benedetto da Maiano.

Di fronte alla Cattedrale, il loggiato detto Portico degli Orefici, costruito nel primo decennio del Seicento.

A fianco del Duomo la fontana realizzata nel sec. XVII su progetto di D.Paganelli e la seicentesca Torre Civica che introduce alla porticata Piazza del Popolo.


Nella Piazza del Popolo si trova il Palazzo del Podestà ed il Palazzo Municipale, già reggia dei Manfredi, da cui si accede alla Corte della Molinella sulla quale dà il Teatro Masini (1780-1788). Dietro la Cattedrale: il Palazzo Episcopale (XII sec.)


Museo Internazionale delle Ceramiche (http://www.micfaenza.org/index.htm)

E' uno dei più importanti nel mondo, presenta la produzione ceramica di Faenza, di tutte le regioni italiane e di numerosi Paesi , nelle due grandi collezioni antica e moderna. La sezione più importante è quella dedicata alla ceramica faentina, ricca di capolavori, dall'epoca romana sino ai giorni nostri. Il Museo, presenta numerose opere di ceramica moderna realizzate da Picasso, Matisse, Chagall, Cocteau, Lèger e da altri famosi protagonisti dell'arte del XX secolo.

Palazzo Milzetti
Considerato una delle più rilevanti espressioni architettoniche dell'età neoclassica italiana (1792-1805), presenta all'interno un ricco apparato decorativo a tempera, completato da decorazioni in stucco

Palazzo delle Esposizioni
Ospita le manifestazioni internazionali della Ceramica d'arte e le più prestigiose mostre d'arte e di cultura.


Eventi

Palio del Niballo: torneo tra i cinque rioni cittadini

http://www.racine.ra.it/niballo/nib.html

La quarta domenica di giugno riecheggiano a Faenza i rulli dei tamburi e gli squilli delle chiarine. In occasione del Palio del Niballo  ritorna per qualche ora il mondo medioevale nella suggestione dei suoi colori e dei suoi personaggi durante la sfilata e il torneo tra i cinque rioni cittadini.

Mondial Tornianti

http://www.estateceramica.com/home.htm

L'Ente Ceramica ogni anno organizza il "Mondial Tornianti" che nel 1999, in occasione della 20° edizione, ha assunto il titolo de "L'Oro del Vasaio": la gara internazionale coinvolge artigiani vasai, giovani e meno giovani, in una disputa insolita ed estremamente ardua che consiste nel lavorare al tornio vasi e coppe di morbida creta cercando di realizzare nel minor tempo possibile l'oggetto più grande. Lo scopo della rassegna è richiamare l'attenzione su un lavoro antico e affascinante, ma ancora prezioso per il sistema produttivo della ceramica artistica.



Notte del bisò

Manifestazione caratteristica del folklore romagnolo, coinvolge i cinque Rioni cittadini e si svolge nella scenografica piazza del Popolo; si può bere il bisò (vino brulè) nei tipici gotti in ceramica.
Alla mezzanotte in punto viene acceso un grande falò che brucia il Niballo dell’anno passato, il grande fantoccio che simboleggia le avversità
Tale manifestazione si tiene ogni anno il 5 gennaio.

La bottega Ricciardelli ha realizzato i gotti per il Rione Verde dal 1988-2001.

 

 




Ceramiche artistiche Ricciardelli Liliana
 via S. Lucia n. 77 -48018 Faenza (Ra) - Italy - Cell. 339-8132443 Tel-fax. 0546-32426
e.mail: liliana.ricciardelli@libero.it
P.IVA  00895950392  Associato Ente Ceramica